Cronaca sabato per sabato

Bollettini UISP:

Montanina - Castiglion D'Orcia 2-1
Arca (20' 2T),Capecchi (40'+1 2T)
L'anticipo serale della 13a giornata di campionato vede opporsi due squadre delle tre al vertice della classifica provvisoria del campionato Promozione Uisp. Al G.Marcocci la Montanina affronta il quotato Castiglion d'Orcia di fronte ad un numeroso e calorso pubblico per cercare di far bottino pieno e allungare in classifica. Le ostilità hanno inizio, mister Falconi ha diverse defezioni in formazione ma lo spessore della rosa lascia ampi margini per modificare uomini e modulo; gli ospiti sembrano al gran completo e partono con il piede sull'acceleratore. I primi 10' sono di fatti di marca Amiatina che con conrete azioni di ripartenza mettono più volte i brividi dalle parti di Moroni. Gli avversari continuano a prendere le misure senza correre nessun pericolo e al 16' l'azione che porta al meritato vantaggio: l'esterno offensivo di destra raccoglie una sponda del compagno di reparto e si invola sulla fascia; Bartuccelli insegue ma non riesce a intervenire sul velenoso cross che coglie impreparata la retroguardia. Il pallone sfila sul secondo palo dove il numero 11 insacca senza problemi la rete dell' 1 a 0. I minuti passano, la partita si fa intensa e i padroni di casa si fanno più pressanti e prima Arca, poi Grossi provano la conclusione da fuori senza ottenre buoni risultati. Al 30' Martorelli, con un potente tocco di punta fa volare l'estremo difensore sotto l'incorcio dei pali: il numero uno si allunga e riesce a deviare in angolo l'occasione più ghiotta dei biancorossi della prima frazione di gara. Gli ultimi minuti del primo tempo scorrono inesorabili e la Montanina va a prendere il tè sotto di un gol. Falconi fa il consueto lavaggio del cervello nell'intervallo e ancora una volta il "miracolo" si compie. Gli stessi giocatori del primo tempo rientrano in campo ma di uguale c'è solo il numero sulla maglia: per 40' gli ospiti non faranno un tiro in porta e i titolari e i sostituti investiranno sul terreno di gioco tutte le energie a disposizione disputando un grandissimo secondo tempo. I bianco rossi partono forte e dai contrasti vinti a centrocampo, dalle palle contese e dalla grinta espressa, l'inerzia della gara cambia. Grossi e Trapassi trovano più spazio per la conclusione e Arca inizia a martellare come si deve. Nonostante gli ospiti sembrano adagiarsi riescono a chiudere con ordine le iniziative avversarie fino al 20' quando Arca fa partire un cross che fortunosamente si trasforma in un imprendibile palombella che porta in parità lo score. I padroni di casa hanno ormai piena fiducia nei propri mezzi, la reazione ospite spicca in qualità ma pecca in incisività grazie anche al pacchetto arretrato Parri-Bartuccelli-Lodovichi che decidono di non far passare nient'altro dalle parti di Moroni. Il tempo passa inesorabile e dopo occasioni più o meno degne di nota, al primo dei cinque minuti di recupero arriva la svolta: Arca crossa in area di rigore, Lodovichi D. prova la conclusione non trovandola e in qualche modo favoriscel'accorrente Capecchi che spalle alla porta si sposta la sfera sul mancino e purga l'incolpevole portiere coronando un match di grande intensità con la prima rete in campionato tanto attesa e arrivata nella momento e nella partita forse più importante. La terna fa giocare altri 180 secondi e poi decide che basta cosi: la Montanina vince 2 a 1 lo scontro al vertice. Onore agli avversari che rimangono una delle squadre più complete della competizione ma grande merito a tutto il gruppo Montanina per i pesantissimi punti conquistati. Finalmente i tifosi, il campo, il Tondo, i cinghiali e forse anche qualcuno in paese ha sentito provenire dallo spogliatoio un unico coro: "Salutate la capolista"..

Sabato 01/02/14
Montanina - S.S Gracciano 1-1

Viviani (30' 1T)
Al G.Marcocci i padroni di casa ospitano il Gracciano per la prima giornata di ritorno. Il campo è molto pesante dopo le incessanti piogge dei giorni precedenti ma per il direttore di gara è praticabile e alle 15.00 il fischio di inizio è puntuale. I bianco-rossi scendono in campo con l'ormai collaudato 3-5-2 con Capecchi e Grossi terminali offensivi. I primi minuti di gioco sono di marca ospite che cerca di cogliere impreparata la retroguardia montanina, abile a scacciare due buone incursioni del numero 9 Tosi con la complicità di Moroni che al 10' respinge un buon tiro dell'attacante bianco-blu. Il terreno di gioco diventa presto una palude ai limiti della praticabilità ma Martorelli e Viviani provano a costruire e servire palle rasoterra cercando di far girar palla. Il pressing e il livello agonistico della Montanina sale e arriva la prima conclusione di Lodovichi che termina però alta e sballata a lato. Al 18' Martorelli serve Arca che si invola e fa partire un bel diagonale deviato in angolo da un gran intervento di Falossi. Dal corner Lodovichi trova Viviani, buona la scelta di tempo , meno l'incornata che termina sul fondo. Farnetani è padrone del gioco aereo e spezza le timide velleità ospiti che provano a giocare sull'imponente punta. Capecchi e Grossi fanno salire con ordine la squadra e si guadagnano preziose punizioni. Di una di queste Viviani si incarica della battuta: la sfera prende un insidiossisima traettoria e al 30' Falossi è battuto. 1 a 0. I restanti 10' sono più una battaglia nel fango che una partita, spesso la sfera si blocca sulle pozze in mezzo al campo e ancor più frequentemente i giocatori sono costretti al alzare la palla; non accade niente di rilevante e si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio di una rete a zero. Nella ripresa gli ospiti cambiano modulo mettendosi a specchio e cercando di partire con una diversa verve...audacia ripagata dopo soli 7' quando Tosi, forse in off-side, sfida e batte l'incolpevole Moroni per il pareggio Graccianese. La Montanina non ci sta e cerca subito la consueta reazione. Gli uomini di Falconi affondano spesso in area avversaria ma poche volte riescono a impensierire l'estremo difensore. Vivani e Martorelli provano su punzione, al 20' è poi la volta di Grossi ma la sfera o si ferma nella pozza davanti l'aria piccola, o non arriva in porta in nessuna occasione. Al 25' Lodovichi ci crede, recupera una palla vagante e superando due uomini in velocità calcia forte ma sul primo palo dove Falossi riesce a respingere con i pugni. Al 30' si rivede il Gracciano, azione convulsa e palla che si spenge sul fondo dove, per onor di cronaca, i giocatori ospiti chiedevano un rigore per un fallo di Bartuccelli sulla punta ospite. Al 32' Viviani macchia una buona prestazione con l'espulsione dopo reiterate proteste con un giocatore avversario e lascia i compagni in inferiorità numerica per l'assalto finale. Nonostante non si possa da tempo più giocare a calcio causa pantano i ragazzi di mister Falconi ci provano ancora con Trapassi che lanciato a rete batte Falossi in uscita ma la palla si blocca davanti alla riga di porta causa acqua alta...niente da fare!! Il mediocre se non pessimo direttore di gara da 3' minuti di recupero, giocati mezzo e la partita termina 1 a 1. Montanina bloccata ancora dal pareggio in un pomeriggio dove per la verità tutti i risultati erano pronosticabili in quanto il campo non permetteva di imporre i valori in campo con efficacia. Onore al Gracciano che ha comunque giocato la sua partita, approfittando forse dell'unico svarione difensivo. Il prossimo sabato c'è il derby con il Torrita, occasione per cercare l'agonata vittoria.

Sabato 04/01/14
Montanina - Cral MPS 3-2

Lodovichi (20' 2T), Sabatini (40' 2T), Bennati (40'+3' 2T)
Al G.Marcocci la Montanina vede opporsi la compagine del Cral Mps, sfida valida per la coppa inter-regionale Uisp. I ragazzi di mister Falconi hanno qualche assenza illustre ma si presentano preparati e ben allentati dopo la pausa natalizia. I primi 10' di gara a onor del vero non sono entusiasmanti ma le squadre si studiano e si temono non arrivando mai alla conclusione. Gli ospiti sono però i primi a rompere gli indugi e in 8 minuti si registrano tre pericolose palle gol ma Moroni è straordinario nella prima deviazione, nell'uscita sul primo pale e a chiudere ancora in uscita sull'ispirata punta avversaria. Il risultato resta cosi sullo 0 a 0, i montanini escono dal momento di sbandamento causato anche dal forte vento a sfavore che chiude i padroni di casa nella loro metà campo privando giocate aeree o lanci lunghi. Prima del termine della frazione di gara Capecchi ha la prima vera palla gol dell'incontro su calcio piazzato: punizione velenosa che scavalca la barriera ma il numero uno senese compie un autentico miracolo rispondendo al collega Moroni e manda di fatto le squadre negli spogliatoi a reti inviolate. La seconda parte di gara ha tutta un'altra storia. Gli ospiti hanno dato molto nel primo tempo e i ritmi che cercano di imporre sono decisamente meno vementi, tant'è che i biancorossi, coadiuvati dal vento che spinge a favore, schiacciano il Cral Mps nella loro metà campo per il resto della partita. Viviani prova da fuori area dopo un buon slalom al 5', ma la sfera esce a lato. Al 10' sempre Viviani sfiora il gol su calcio d'angolo di Lodovichi che pesca il numero 10 sul secondo palo: stacco imperioso ma ancora un pizzico di sfortuna fa terminare la palla sul fondo di pochi centimetri. Al 20' Capecchi, che con Grossi sono stati l'incubo della difesa ospite per tutto il match, guadagna l'ennesima punizione da dove però scaturisce il vantaggio: Viviani pennella in area per l'accorrente Lodovichi che al volo di collo sinistro batte l'iconlpevole portiere e porta in vantaggio la Montanina. Il pressing e il netto predominio casalingo continuano anche con i neo-entrati ma al 30', nel miglior momento dei ragazzi di mister Falconi, il Cral sfiora il pareggio: punizione dal limite, il numero 8 batte sul secondo palo, Moroni non ci arriva ma la sfera scheggia il legno e l'occasione lascia solo un brivido lungo la schiena ai sostenitori accorsi allo stadio. Martorelli ha due occasione per chiudere il match con due buone incursioni ma i tiri finiscono entrambi alti. Al 40' Sabatini chiude i conti: contropiede di Bennati che serve il solissimo veterano bianco-rosso che con la complicità del portiere (questa volta non impeccabile) sigla il 2 a 0. Finita? No! ...i ragazzi di casa continuano a correre, il Cral Mps è sparito dal campo da ormai dieci minuti e in pieno recupero arriva il terzo gol: Sabatini tiene palla, vede l'instancabile Lodovichi che si lancia sulla sinistra, porta avanti palla e crossa per Bennati che solo in area stacca di testa e realizza il bellissimo gol finale sancendo la fine delle ostilità. Siamo ancora in corsa per passare il turno, Sabato andiamo a Castiglion d'Orcia e ci giocheremo una buona fetta di qualificazione. Oggi abbiamo visto una Montanina rinvigorita sia sul piano atletico che del gioco che lascia ben sperare per il futuro prossimo. Bravissimi tutti, titolari, sostituti e allenatore per aver azzeccato modulo e cambi.

Sabato 07/12/13
Montanina - Amatori S.Quirico 1-1

(Martorelli 2T)
Al G. Marcocci va in scena la prima giornata della coppa Uisp, novità di quest'anno che vede la Montanina opporsi agli Amatori S.Quirico. L'arbitro da il via e i padroni di casa provano subito ad impostare il ritmo gara. Gli ospiti sono attenti e veloci nel ripartire e nelle prime battute ne scaturisce un match equilibrato e ben giocato. La prima palla gol è solo al 13' quando Tapia si libera bene di un avversario e conclude colpendo di esterno, palla fuori. Trombetti al 15' ruba la sfera al centrocampo e dopo una bella incursione scarica su Grossi lanciato a rete pescato però in off-side dal direttore di gara. L'equilibirio della partita pende a favore dei montanini che al 25' hanno la più importante palla gol: Lodovichi corre sulla sinistra e fintando il cross appoggia per Viviani che si accentra e spara un destro rasoterra che si stampa sul palo a portiere battuto. Un minuto dopo si vede Capecchi che si libera sulla sinistra e da posizione defilata tira in porta ma la palla termina alta sopra la traversa. Il S.Quirico si desta e al 30' il capitano ospite si lancia a rete sfruttando l'unico errore delle retroguardia bianco-rossa; il numero 10 avanza palla al piede e a tu per tu con Moroni calcia sul primo palo ma l'estremo difensore di casa compie un miracolo e respinge. La sfera torna però nei piedi dell'attaccante che calcia di nuovo: Bianchini si immola e in scivolata sventa definitivamente il pericolo salvando un gol fatto. Prima del duplice fischio da registrare una bella azione di Farnetani sulla destra poco fortunata e un uno-due ripetuto tra Lodovichi e Grossi che manda quest'ultimo alla conclusione che però è sporcata e termina sul fondo. Inizia il secondo tempo, i ritmi di gara nei primi 20' si affievoliscono e il S.Quirico riesce a prendere sopravvento a centrocampo mettendo più volte in apprensione la retroguardia montanina senza però tirare in porta. I ragazzi di Mister Falconi, che agisce con i primi cambi, si destano e Martorelli coadiuvato dal neo-entrato Rossi provano ad illuminare ma senza fortuna. E' cosi che da un errore banale al centrocampo gli ospiti passano; una rimessa laterale imprecisa fa riparite il S.Quirico in contropiede, Andreucci si trova a tu per tu con il capitano avversario che prima salta l'ultimo difensore e dopo mettendo a sedere Moroni insacca il gol che vale il vantaggio della sua squadra. Rete di pregievole fattura ma reparto arretrato Montanino poco assistito e impreparato in questa circostanza. I ragazzi di casa come ormai ogni partita giocata tra le mura amiche, sono sotto e reagiscono: gli ultimi 15' sono un monologo bianco-rosso. Al 62' Lodovichi si invola sulla fascia, recupera il pallone, salta due uomini e entrato in area tenta il pallonetto sul portiere in uscita ma la palla si stampa sulla parte alta della traversa e termina fuori. Al 65' il gol del pareggio: lancio lungo dalla difesa per Martorelli che penetra tra le maglie ospiti e di testa scavalca l'estremo difensore avversario. Bel gol e parità. La montanina non si ferma e prima prova Trapassi di testa da due passi ma il portiere para miracolosamente, poi è Viviani che con una grande finta si libera dell'uomo e serve a Gomez la palla della vittoria ma la punta bianco-rossa calcia sopra la traversa. Per onor di cronaca da registrare altre 3 mischie a favore dei padroni di casa che però non portano risultati e l'ultima conclusione di Lodovichi che raccoglie una respinta corta e da fuori area calcia la sfera di poco a lato. L'arrembaggio finale è però ancora una volta interrotto dal triplice fischio arbitrale che decreta il termine delle ostilità e le compagini si dividono la posta in palio. Un punto che sta stretto alla Montanina ai fini delle classifica del girone e in previsione delle future e impegnative traferte in terra senese. Ora c'è il turno di riposo, occasione per ritrovare energie e fiducia nei propri mezzi cercando di scrollarci di dosso la "pareggite" già dalla prossima partita.

Sabato 30/11/13
Montanina - Virtus Special Mac 2-2

(Martorelli 2T) (Tapia 2T)
Dopo il successo della settimana scorsa nel derby con il Petroio, la Montanina ospita in casa lo Special MAC Chianciano, vecchia conoscienza del campionato di Promozione UISP. Pomeriggio freddo a Montefollonico e pochi spettatori al fischio d'inizio del sig.Zurli che è puntualissimo: le ostilità hanno inizio e subito i padroni di casa si accorgono che la compagine di fronte non è quella degli ultimi anni ma una nuova squadra giovane e atletica con grandi individualità, soprattutto a centrocampo. I primi 10' sono di assoluto dominio chiancianese; la Montanina è stordita e il primo giocatore di Falconi a figurare agli onor di cronaca è Moroni che para un tiro velenoso della punta avversaria. Al 11' ghiotta punzione dal limite dell'area per i bianco-rossi: si incarica Viviani ma la palla è calciata debole e il portiere non ha problemi. Passano due minuti e il Chianciano è in vantaggio: sugli sviluppi di un corner montanino, la palla viene spazzata dall'area di rigore e arriva nei piedi del terzino sinistro che prima supera facilmente Parri e poi percorre meta campo palla al piede prima di trafiggere Moroni con un perfetto diagonale. La squadra di Falconi non reagisce, il centrocampo montanino è in grande difficoltà e lo Special Mac prova ancora ad affondare. Al 25' Lodovichi serve Grossi ma la girata al volo si spenge sul fondo. Al 30' ci prova prima Martorelli su punzione, poi Capecchi cercando la sfera in rovesciata ma in entrambe le circostanze è da apprezzare solo il tentativo. Mister Falconi cambia modulo cercando di cambiare assetto alla squadra, esce Parri entra il compaesano Tapia a far densità in quel centrocampo che ha sofferto per tutta la prima frazione di gara. Il cronometro scorre e prima del duplice fischio non c'è da segnalare nessun nuovo spunto. Nel freddo pomeriggio Montanino i giocatori rientrano in campo dopo la sosta e il match riparte. La squadra di casa sembra più compatta e la voglia di agguantare il pareggio spinge i ragazzi a spostare il baricentro verso la porta chiancianese ma al 8' la doccia fredda: un contropiede micidiale dello Special Mac porta il capitano a tu per tu con Moroni che neutralizza la conclusione; la palla si dirige però sulla punta viola che aveva seguito l'azione e con calma olimpica piazza la sfera all'angolino dove Lodovichi, appostato sulla riga di porta, non può arrivare: 2 a 0. Mister Falconi non ci sta e continua a cambiare ruoli e forze in campo attingendo dalla folta e preparata panchina che risponde presente. Trapassi e Trombetti entrano subito in partita e con l'aumentare del ritmo di gioco e del pressing, diminuiscono le velleità degli ospiti e l'ultima mezz'ora di gioco si disputa ad una sola porta. La prima vera occasione della ripresa è sui piedi di Bianchini che disturbato dal difensore calcia debole e il portiere devia in angolo. Al 18' è Viviani che ci prova di testa da calcio d'angolo ma la sfera, complice la trattenuta del diretto avversario, termina sopra la traversa. La montanina spinge, la partita si fa vermanete piacevole e il neo entrato Donzellini mette una gran palla dalla sinistra per Trapassi che di testa trova ancora l'attento portiere ospite e dire di no. Al 20' i bianco-rossi accorciano: Martorelli batte una punzione dai 25 metri, la barriera si apre e la sfera questa volta termina alle spalle dell'estremo difensore: 1 a 2 e match riaperto. I padroni di casa ci credono più che mai ma è Moroni che al 30' compie un miracolo e tiene a galla i suoi sull'ennesimo contropiede dello Special Mac. Pericolo sventato e la Montanina al 38' trova l'incredibile pareggio: Capitan Martorelli batte una punzione dalla sinistra, traettoria perfetta e Tapia, in torsione, sigla il 2 pari. L'arbitro decreta il recupero ma ormai c'è solo una squadra in campo è all'ultimo secondo i ragazzi di casa sfiorano l'impresa: Lodovichi batte la consueta lunga rimessa, la palla attraversa tutta l'area per l'accorente cugino Davide che calcia a botta sicura. La sfera rotola nei pressi della linea di porta e esce di pochissimo sul secondo palo decretando la fine dell'incontro e delle speranze montanine. Oggi i ragazzi di casa hanno dovuto fare i conti con una bella squadra che nel primo tempo ha dominato in lungo e in largo la partita. Nel secondo tempo grazie alle forze fresche, al grande spirito di squadra e soprattutto al consueto marchio di fabbrica che è quello di non mollare mai, la Montanina ha trovato un meritato pareggio. Forse la sfiorata vittoria sarebbe stato un furto troppo grosso ma il calcio è anche questo e quella palla all'ultimo secondo poteva farci scavalcare in classifica gli avversari odierni. Finisce cosi il girone di andata, 6 squadre in due punti che si giocheranno tutto nel ritorno...ora la Coppa!!

Sabato 23/11/13
Montanina - Petroio 3-2

(Bianchini 2T) (Martorelli 2T) (Arca 2T)
Oggi pomeriggio al G.Marcocci di Montefollonico va in scena l'atteso derby tra Montanina e Petroio. I padroni di casa vengono dal turno di riposo dopo la sconfitta contro la capolista Brocca d'Oro, il G.S.Petroio ha alle spalle una striscia positva importante e si presenta in pompa magna per far bottino pieno nel fortino bianco-rosso. Il sig. arbitro fa rispettare un minuto di silenzio e poi da il via alle ostilità. La Montanina schiera il 4-3-1-2 con Farnetani, Capitano per l'occasione, dietro al duo Capecchi-Grossi. I primi 5' sono di studio ma le due compagini partono forte ed è chiaro che sarà un match teso e combattuto dove nessuno tirerà indietro la gamba. La prima occasione vera è sui piedi di Capecchi che al 6' prova a impensierire l'esperto portiere ospite. Risponde il Petroio al 10' su calcio di punzione di Trabalzini dalla destra, palla messa in mezzo, Filiberti devia sulla traversa e il primo ad avventarsi sulla corta respinta è il n.22 ospite lasciato colpevolmente libero di trafiggere Moroni. Blucerchiati quindi in vantaggio dopo la prima azione offensiva, l'unica del primo tempo. I padroni di casa raccolgono la sfera dalla rete e ripartono a capo basso cercando di ricucire lo svantaggio: passano soli 4' e ci riescono. Viviani batte una punizione velenosa dalla sinistra e Bianchini sovrasta gli avversari e con un colpo di testa di pregievole fattura trova l'angolino basso sulla destra di Garosi che nulla può sulla deviazione vincente del difensore Montanino: 1-1 Al 20' Farnetani viene servito sulla corsa da Tapia, le maglie avversarie si aprono e il capitano si trova a tu per tu con l'estremo difensore ma pensa troppo a come calciarla e Graziani gli strappa la sfera con un gran intervento difensivo, nulla di fatto. Al 25' è Viviani che si invola in area avversaria ma il sig.Pipetta ha una svista incredibile e ferma l'azione per off-side. Il numero 10' ha però il tempo di rifarsi due minuti dopo, imbeccato da Martorelli: questa volta la posizione è regolare ma Viviani si ferma da solo fallendo clamorosamente la conclusione. I montanini costruiscono gioco e azioni da gol e sono indubbiamente padroni del campo cercando di sfruttare un ispirato Viviani e Lodovichi che arriva per tre volte al cross non trovando compagni pronti in area. Il G.S. Petroio prova a scuotersi con alcune sortite offensive ma i 4 difensori schierati da mister Falconi sono impeccabili e non concedono nulla. Al 35' Grossi serve Capecchi che non ci pensa due volte e fà partire un bel destro potente ma troppo centrale per creare problemi. AL 38' minuti un buon Farnetani si invola ancora sulla destra in contropiede, alza la testa e mette in mezzo ma la sfera è troppo bassa e Graziani anticipa Lodovichi e Capecchi, soli al centro dell'area di rigore. Questa è l'utlima occasione degna di nota prima del duplice fischio che manda le squadre negli spogliatoi. La seconda frazione di gara riparte, il G.S. Petroio cambia gli attori e prova a premere sull'acceleratore ma il muro montanino è ancora impeccabile e Trabalzini e Duchini non riescono a incidere sul match. Al 5' azione da moviola (ci fosse), Tapia cade in area e riceve un giallo per simulazione ma dato le poche proteste e i sorrisi ironici dei compagni forse la decisione è giusta. Sacrosanta è invece quella che prende il direttore di gara al 12' quando Grossi spalle alla porta viene steso da un intervento da tergo che prende palla, gamba e tutto quello che c'era davanti: del penalty si incarica Martorelli dopo l'errore con il Torrita ma questa volta la realizzazione è perfetta, portiere a destra, palla a sinistra..ed è 2 a 1. I padroni di casa ribaltano il risultato e la partita è sempre più vibrante. Il G.S. Petroio è una buona compagine e cerca di ritrovare il piglio giusto per affacciarsi da Moroni che rimane però ancora inoperso: Martorelli, Tapia e Viviani fanno schermo e in mezzo al campo padroneggiando sugli avversari, Farnetani, spinto da una grande carica agonistica è su tutti i palloni e l'equilibrio del match si fà ancora più evidente al 20'. Viviani e il neo-entraro Rossi dialogano sullo stretto e il numero 10 viene atterato da Cresti sulla bandierina: punizione battuta ancora dall'onnipresente Viviani e Arca (entrato al posto di Capecchi) si infila tra i difensori blucerchiati e di testa anticipa tutti segnando la terza rete Montanina. Il gol sembra tagliare le gambe agli ospiti ma al 30' arriva la doccia fredda: palla alta al limite dell'area di rigore, Filiberti e Bianchini si disturbano e Duchini sbuca alle spalle, ringrazia e sigla infilando ancora un incolpevole Moroni; partita riaperta!! Al termine delle ostilità mancano 10 interminabili minuti nei quali saltano gli schemi e i ruoli. La Montanina si conquista una preziosa punizione affidata a Viviani: palla calciata male ma Rossi anticipa il diretto avversario e in caduta prova a concludere in porta non centrando di poco lo specchio. Il G.S. Petroio si fionda in avanti per le ultime speranze di agguantare il pareggio ma i montanini si chiudono a riccio e portano a casa la vittoria dopo una partita davvero emozionante per i giocatori e per il numeroso pubblico accorso. Finalmente ci scrolliamo di dosso la pareggite e vinciamo questo derby meraviglioso davanti al pubblico amico. Bravissimi tutti, Farnetani Viviani e Martorelli tra i migliori insieme ai 4 di difesa (Lodovichi, Bianchini, Filiberti e Parri) che non hanno concesso ne un cross ne un tiro pulito in tutta la partita!! Mettiamo in cassaforte il risultato e ripartiamo con umiltà per preparare l'ultima di andata che ci vede di fronte allo Special Mac ancora a Montefollonico.

Sabato 09/11/13
Rist.Brocca D'Oro - Montanina 2-1

(Autogol)
La montanina va in trasferta in quel di Chianciano per sfidare la quotata Brocca d'Oro. La partita inizia forte per i padroni di casa che premono sull'acceleratore e cercano di massimizare lo stordimento iniziale dei ragazzi di Falconi che non trovano bene le posizioni in campo e restano disuniti tra i reparti. I primi 10' minuti tuttavia sono avari di emozioni fino a quando sul primo vero tiro in porta, la Brocca passa grazie a un diagonale dal limite dell'area del numero 13 (lasciato calciare troppo liberamente). I bianco-rossi provano a reagire ma la palla fa fatica a girare e il match è una lotta a centrocampo ancora impari con i giovani chiancianesi di nuovo padroni del gioco. Al 20' si vede la montanina solo con due conclusioni da fuori area, prima con Lodovichi, poi con Tapia ma senza trovare lo specchio della porta; passano 5' e finalmente la compagine ospite si sveglia e seppur disordinatamente si affaccia con più costanza nell'area avversaria ma il duo Grossi-Capecchi è servito poco e non riesce a incidere. Sulla destra Parri e Arca provano a far male ma le velleità degli esterni di Falconi si spengono ancora tra le maglie giallo-nere e la prima frazione di gara termina. Pronti via e il secondo tempo è un'altra storia: il cambio di modulo e soprattuto la voglia di far risultato da linfa ai giocatori della squadra in svantaggio e Martorelli prova a sfruttare Lodovichi con più frequenza: al 9' gli sforzi vengono ripagati e seppur con un pò di fortuna gli ospiti trovano il pari grazie ad un autogol: Martorelli calcia una punizione, Lodovichi spizza di testa per mettere al centro ma il numero 4 avversario interviene sulla sfera e la devia sulla propria porta. I montanini sono rinvigoriti e seppur rischiando di esseri infilati in contropiede si lanciano in avanti: da registrare un colpo di testa mancato di poco da Capecchi che ha poi al 20' la chance del sorpasso su punizione dal limite dell'area: sfera calciata sopra la barriera ma il buon portiere Chiancianese vola e con la mano di richiamo manda la palla sulla parte alta della traversa salvando i suoi compagni. Al 22' ci prova Arca con un bel diagonale ancora neutralizzato dall'estremo difensore. I minuti successivi sono ancora di marca Montanina ma le forze si esauriscono e al 30' la doccia fredda: punizione per gli ospiti dalla fascia destra, palla in mezzo e il numero 10, lasciato colpevolmente solo, ha il tempo di mirare il palo lontano e infilare Moroni rimasto sulla linea di porta: è il vantaggio dei padroni di casa che gestiranno fino allo scadere del tempo facendo bottino pieno tra le mura amiche. Partita dalle due facce: inizio claudicante e un gran secondo tempo sono i fattori che hanno determinato la partita di oggi della Montanina. Abbiamo sicuramente pagato la prima uscita su un campo grande ma dobbiamo impegnarci e ripartire alla grande. Ora c'è la sosta, motivo in più per allenarci e recuperare i tanti assenti della prima parte di campionato. Forza!!

Sabato 02/11/13
Montanina vs Pol. Nuove Serre 0-0

Il match casalingo che vede i ragazzi di Mister Falconi di fronte alla compagine termale delle Serre di Rapolano si chiude a reti bianche dopo un incontro maschio e combattutto ma privo di qualità. Nel primo tempo le squadre si affrontano a viso aperto senza però trovare mai lo specchio della porta. Le Serre vanno due volte vicino al gol main entrambi casi è assoluto protagonista Moroniche in uscita salva porta e risultato. Nella ripresa da segnalare una bellissima rovesciata di bomber Grossi di poco a lato e due buone conclusioni di Sandroni e Viviani, anch'esse imprecise. Nel finale Dominici salva su una punzione dal limite. Cronaca sintetica e priva di dettagli per evitare di evidenziare ad ogni azione, ogni punizione, ogni intervento di gioco, l'inadeguatezza e la mancanza di totale personalità del direttore di gara che ha condizionato e penalizzato l'intera disputa. Speriamo di essere più "fortunati" e di riuscire ad avere un arbitro che quanto meno risponda (...con educazione...) e sappia le regole del calcio (chiediamo troppo forse?).

Martedì 29/10/13
Montanina vs Amatori S.Quirico 2-2

(Bartuccelli,Grossi)
Serata gradevole a Montefollonico che fa da scenario al match di recupero della 3a giornata che vede i padroni di casa opporsi al S.Quirico. Pronti via e i primi dieci minuti di gioco sono di marca montanina nonostante il portiere ospite non corra pericoli per la propria porta. Dalle prime battute si capisce che sarà una partita molto difficile, complice forse troppe aspettative e soprattutto il nervosismo che punisce Viviani con l'ammonizione per reiterate proteste. Il clima non si distende e il S.Quirico ne approfitta: al 12' una palla innoqua viene arpionata da Bartuccelli con troppa leggerezza che si fa soffiare la sfera dal capitano avversario il quale pesca il compagno dentro area che può solo siglare il vantaggio traffigendo l'esordiente ma incolpevole Angelini. Viviani e Martorelli, protagonisti di un primo quarto di gara in cui hanno perso più tempo a discutere con il direttore di gara (purtroppo eccessivamente provocatore) che a giocare, si svegliano e l'equilibrio si sposta di nuovo sulla sponda bianco-rossa. Al 19' Martorelli batte una velenosa punizione dalla quale scaturisce il calcio d'angolo battuto perfettamente da Farnetani che trova pronto Bartuccelli: incornata sotto la traversa e il conto personale del capitano è saldato con il pareggio. Il match non è avaro di emozioni e a parte sporadiche percussioni dell'isolato capitano Sanquirichese gli onori di cronaca sono per i ragazzi di Falconi che premono sull'acceleratore e nel giro di 10' minuti creano tre palle gol: al 25' Viviani inbeccato da Lodovichi gira al volo una stupenda palla che vede Grossi attardato per la deviazione che sarebbe stata vincente; al 28' sempre il numero 10 lancia Bennati che si libera elegantemente del difensore e calcia di sinistro un diagonale che si stampa sul palo a portiere battuto. L'estremo difensore si supera invece un minuto dopo salvando direttamente sulla deviazione avventata del proprio compagno di reparto. Prima del fischio arbitrale ancora grande occasione per Grossi che stoppa male la sfera consegnata da un buon Bennati dopo un una serpentina sulla fascia destra. Dopo la strigliata di mister Falconi i ragazzi tornano in campo più calmi e cercano di portarsi in vantaggio ma il S.Quirico è squadra giovane e preparata e non molla un centimetro sul piano agonistico. La prima palla gol del secondo tempo è sui piedi Lodovichi D. che non sfrutta un gran lancio dalla sinistra e spara sopra la traversa. Le compagini si affrontano ora a viso aperto e nonostante la partita mantenga un bel ritmo, l'occasione più nitida si registra al 15' quando il capitano del S.Quirico (il migliore dei suoi) spara da fuori area dopo un rinvio corto della difesa ma Angelini si supera e devia in angolo. Gli unici 5 minuti di affano della retroguardia montanina sono però fatali: due minuti dopo la parata di Angelini, Filiberti sbaglia un facile appoggio, il numero 9 ospite ruba palla e si invola in area ma lo stesso Filiberti "rimedia" atterrando la punta e provocando il rigore (poteva starci l'espulsione). Penalty perfetto e lo score dice 2 a 1 per il S.Quirico. Come troppo spesso è accaduto in queste prime fasi del campionato i montanini sono sotto e come altrettanto spesso è capitato, reagiscono! Da qui al termine delle ostilità è un onda bianco-rossa ma per sfortuna, fretta e imprecisione, Bartuccelli prima, Lodovichi L. e Viviani poi non riescono a sfondare. Al 74' la svolta: il neo entrato Bianchini, difensore che veste i panni di attaccante per la seconda volta (stasera risparmiato per un fastidio muscolare) spizza di testa un lancio dalla difesa e serve Grossi che si invola tra le maglie nemiche e con un bel sinistro insacca la palla del pareggio. I padroni di casa tentano ancora di spingere per trovare la vittoria ma il tempo si esaurisce e le compagini si dividono la posta in palio. Terzo pareggio per la Montanina, secondo in casa in quattro partite disputate. Stasera due note distinte: una negativa, una positiva. La negativa è che abbiamo rischiato di buttare la partita da soli con scenate di nervosismo gratuito e tanto chiasso in campo che non deve accadere di nuovo (nonostane il protagonismo dell'arbitro). La postiva è che la squadra è compatta e ha carattere da vendere, caratteristica che andrebbe messa in campo dal primo minuti di gioco. Buona prova di Bennati e Angelini alla prima da titolare.

Sabato 26/10/13
Castiglion D'orcia vs Montanina 2-2

(Viviani,Sandroni)
In attesa del recupero della terza giornata che si disputerà Martedi 29/10 a Montefollonico (contro il S.Quirico), i montanini erano ospiti del Castiglion d'Orcia. Premesse non buone in quanto Mister Falconi deve rinunciare per questo match a 11 elementi : come spesso ci è però acadduto in passato, nelle situazioni difficili tiriamo fuori gli attributi ed è cosi che nella prima frazione di gioco i padroni di casa si vedono sotto di due gol: la prima rete nasce da una punizione di Viviani che rimbalza davanti al portiere e si insacca: la seconda scaturisce dopo una bella azione montanina con Perruzza che lancia Viviani, serie di finte del numero 10 che appoggia a Sandroni che di prima intesione trafigge sul primo palo il portiere avversario per lo 0-2 Montanino. Il Castiglion d'Orcia gioca bene e assedia la porta difesa da Moroni per gran parte del match trovando la prima rete su calcio d'angolo e il pareggio in pieno recupero con un lancio dalla fascia destra che pesca l'attaccante avversario in off-side, clamorosamente non segnalato dal direttore di gara. Compagini che si dividono la posta in palio, forse un punto perso, forse un punto guadagnato per la Montanina che martedi è chiamata a fare bottino pieno tra le mura amiche per raggiungere il Torrita in vetta alla classifica.

Sabato 12/10/13
Montanina vs Torrita 1-1

(Bianchini)
Al campo di Montefollonico va in scena il derby tra Montanina e Torrita, compagini che guidano il campionato dopo le prime vittorie della settimana scorsa. Mister Falconi scende in campo con una formazione inedita costruita per contrastare la fisicità avversaria e per ripartire in velocità, il Torrita schiera l'ex Bracciali ad illuminare le punte bianco blu. Partono forte gli uomini di casa, pressing alto e una buona compattezza portano Viviani al primo tiro che impegna Mosconi in una difficile deviazione. Il primo quarto di gara è sempre di marca Montanina, Capecchi, lanciato a rete, viene pescato in posizione di fuorigioco, offside clamorosamente inventato nella prima di tante sviste da parte del direttore di gara. Al 15' il numero 11 bianco-rosso deve abbandonare il terreno di gioco per il riacutizzarsi di un guaio muscolare, al suo posto entra Trapassi che ha nei piedi una buona occasione che termina sul fondo. Al 18' Lodovichi spezza le trame Torritesi e pesca Grossi che forse in posizione irregolare si lancia a rete e arrivato dentro area viene atterrato da tergo: il SIGNOR Arbitro non vede niente e lascia proseguire. I padroni di casa insistono, al 20' sugli sviluppi di un angolo ci prova Lodovichi da fuori ma il diagonale finisce di poco a lato; due minuti dopo è Viviani a salire in cattedra con un bello slalom in area di rigore ma al momento della conclusione Mosconi è ancora attento e neutralizza l'ennesima occasione firmata Montanina. Gli ospiti provano timidamente ad affacciarsi dalle parti di Moroni, al 25' Cassioli ha la possibilità di calciare a rete su un buon cross dalla sinistra ma il tiro è troppo strozzato. Due minuti dopo è Beligni su punizione a calciare la sfera direttamente sul fondo. Finisce il primo tempo e il secondo riparte subito con buoni ritmi, il Torrita rientra in campo più aggressiva e nei primi minuti prova a impensierire la retroguardia avversaria con tiri dalla distanza con Beligni prima e con Bracciali poi ma le conclusioni terminano alte. Le occasioni da parte dei bianco-rossi non si fanno attendere: Trapassi fa tutto bene sulla destra, supera un uomo e si accentra ma davanti a Mosconi si fa ipnotizzare e il buon portiere ospite, con l'aiuto del palo, para. Al 15' prova Viviani su punzione a lanciare Bartuccelli che stoppa male e calcia ma ancora una volta la palla non entra. E' il 20' e la Montanina può passare in vantaggio: Trapassi entra in area e impatta con il difensore che fallosamente lo atterra: per il direttore di gara è rigore (forse un pò generoso); sulla palla va Martorelli ma il penalty è battuto lento e prevedibile e il Mosconi di oggi non può non pararlo, è ancora 0-0. Il match è ricco di occasioni più o meno degne di nota ma le due compagini giocano ora a viso aperto, il gol è nell'area ed è il Torrita a passare in vantaggio con Carloni che sfrutta una palla sporcata dalla difesa per calciare da posizione defilata, il diagonale passa tra le gambe di due difensori prima di trovare il palo opposto: 0-1. Rete viziata da un fallo di mano di Carloni ma forse in questa occasione l'arbitro (ancora pessimo in tutte le scelte) non poteva vedere. Gli animi si accendono, il ritmo gara è spezzato da molti, forse troppi fischi arbitrali e al 78' la Montanina prima ha una palla gol incredibile ancora con Bartuccelli che si fà parare la deviazione sotto misura, poi rischia di abdicare su un contropiede di Bracciali che però perde il passo e l'occasione per chiudere la parita. Nel primo minuto di recupero, le energie spese dai padroni per acciuffare almeno il pareggio vengono ripagate: punizione di Martorelli, tutti dentro, la palla è toccata dalla difesa che mette in gioco Bianchini che non sbaglia e trafigge l'incolpevole Mosconi sul primo palo. 1 a 1 e fine delle ostilità. Doccia fredda per il Torrita (e anche per la Montanina dato che l'acqua calda era finita per entrambi) che si fa riacciufare negli ultimi minuti di gara. In maniera molto obiettiva i padroni di casa meritavano almeno un punto nonostante gli avversari siano stati vivaci e presenti in gran parte del match. Il peggiore in campo sicuramente l'arbitro, insufficente in tutte le occasione pro e soprattutto contro; nessun alibi però: noi dovevamo segnare e siamo stati ancora decisamente imprecisi, il Torrita no e ci ha punito. Darei, dopo un consulto tecnico, lo scettro di migliore in campo a chi non è mai entrato, cioè a Mister Falconi che ha avuto il merito di cambiare e crederci fino in fondo, mettendo lo stopper Bianchini punta che ringrazia e ripaga con la rete finale.

Sabato 06/10/13
Gracciano vs Montanina 0-1

(Grossi)
Esordio bagnato e fortunato per la Montanina che ospite del Gracciano porta a casa l'intera posta in palio dopo un match duro e combattuto disputato in un terreno di gioco allentato dalle forti piogge che hanno caraterizzato la giornata odierna. Il direttore di gara fischia puntuale l'inizio delle ostilità e dopo una breve fase di studio è la Montanina che prende iniziativa e si affaccia timidamente dalle parti di Falossi. La prima palla gol arriva al 10' quando su una respinta corta da corner Lodovichi L. impatta bene la sfera e impegna l'estremo difensore di casa ad un ottimo intervento; al 12' punizione velenosa di Viviani ma Falossi c'è ancora. I bianco-rossi spingono sull'accelleratore e dominano la prima frazione di gara correndo pochissimi rischi; al 20' l'occasione più ghiotta passa da Farnetani che imbeccato bene da un compagno si lancia a rete ma a tu per tu con il portiere non inquadra lo specchio. Il campo si allenta e la pioggia rinizia a cadere ma gli equilibri del match sono ancora a favore degli ospiti che al 35' passano: Grossi raccoglie una palla vagante e da fuori area fa partire una bellissima palombella che beffa Falossi sul secondo palo, 1 a 0. I padroni di casa cercano di reagire e a tempo scaduto hanno la sua prima vera palla gol ma Dominici prima sulla punizione, poi sulla corta ribattuta compie due grandi interventi e manda i suoi negli spogliatoi in vantaggio. Le compagini ritornano sul terreno di gioco, riprende il secondo tempo: il Gracciano lascia negli spogliatoi i timori reverenziali della prima parte del match e inizia a fare la sua gara. Nei primi dieci minuti si registrano due buone conclusioni della punta avversaria fuori di poco dallo specchio e un paio di uscite di Dominici che risolvono situazioni difficili in area di rigore ma è la Montanina che ha una ghiottissima occasione per chiudere le ostilità al 15': Martorelli lancia in contropiede Lodovichi D. che a gran velocità apre un buco nella difesa avversaria, la sfera passa a Grossi che in area si gira e invece di concludere serve intelligentemente Lodovichi L. che completamente solo stoppa di petto ma calcia male e la palla termina fuori sul secondo palo a portiere battuto. I padroni di casa tremano ma cercano di reagire e seppur con poca qualità mettono in difficoltà la retroguardia ospite che abdicherebbe al 25' se Dominici non chiudesse meravigliosamente su un bel tiro da dentro area; sul corner successivo la palla sfiora la parte alta della traversa e il pericolo sfuma. Il forcing Graccianese continua, i ragazzi di mister Falconi sono in apprensione e in difficoltà ma a 5' dalla fine hanno due occasioni per far male con il neo entrato Trapassi che prima si vede deviare in angolo una bella rasoiata sul primo palo e dopo, servito da Martorelli, si trova solo davanti a Falossi ma si fà ipnotizzare e spara a lato la sfera. All'ultimo secondo di gara nuovo ribaltamento di fronte, l'ala in casacca bianco-blu sfonda sulla destra e lascia partire un tiro che beffa Dominici in uscita ma non Parri che appostato sulla linea salva il risultato prima del triplice fischio del direttore di gara. Partita dalle due facce: primo tempo di marca Montanina, secondo con predominio Graccianese nonostante due palle gol non sfruttate per chiudere la gara. Forse ci poteva stare un pareggio ma nonostante alcune assenze e le avverse condizioni metereologiche i ragazzi di mister Falconi hanno dimostrato carattere e spirito di squadra...quindi BUONA la prima!!

Migliori in campo "SCAI": Dominici e Grossi

Sabato 21/12/12
Montanina vs Torrita 4-2

(Martorelli(R), Rossi, 2Fabricotti)
Partita maschia come si addice ad un derby: forse qualche colpetto proibito di troppo da parte degli ospiti. Gara non bella con la Montanina che non riesce ad imporre il proprio gioco. Segna Martorelli su rigore poi Rossi con uno splendido tiro, poi è il tempo della doppietta di Fabricotti.

Sabato 14/12/12
Montanina vs Salcheto 2-2

(Grossi, Martorelli)
Il Salcheto nella prima metà del primo tempo gioca meglio prevalendo sulla Montanina. I padroni di casa rimangono troppo sulla loro metà campo lasciando il dominio del centro campo agli ospiti che fanno la partita. Presto la Montanina si organizza e le parti si capovolgono. La partita è bella e estremamente corretta. Al 30' l'arbitro non vede un fallo di mano, al limite dell'area(o in area), di un difensore del Salcheto e poco dopo la prima emozione con Lodovichi che impegna il portiere con un ravvicinato diagonale sul primo palo. Sul capovolgimento di fronte è il capitano del Salcheto che si trova, grazie ad un fortunoso rimpallo, a tu per tu con Moroni che però con il piede devia il tiro. Nel secondo tempo sembra che la Montanina abbia più energia e organizzazione ma il formidabile attacco del Salcheto punisce in contropiede i locali portandosi in vantaggio. Accese le proteste dei giocatori della Montanina per il presunto(certo!) fuorigioco che ha viziato il gol ma l'arbitro non ascolta e inizia, in maniera molto discutibile, a distribuire cartellini gialli. Passano pochi minuti ed un passaggio di Trombetti Lucio a Filiberti diventa un assist per la punta avversaria che porta a due a zero il risultato. La Montanina attacca a capo fitto: Arca sulla sinistra mette una palla fantastica in area ma non trova nessun compagno che la insacca poi Martorelli su punizione prende prima il palo e al 30' sempre Martorelli su punizione, costringe il portiere ad una difficile parata e sulla respinta Grossi accorcia le distanze. Al 40' ancora Martorelli su punizione pareggia. Giusto pareggio per due squadre che meritavano punti. Ci manca di vedere il Torrita ma ad ora credo che il Salcheto sia la squadra più forte del campionato...dopo noi! In 9 partite i giocatori della Montanina hanno preso 6 cartellini gialli...oggi il direttore di gara ce ne ha dati 6(di cui uno doppio) e la partita vi posso assicurare che è stata correttissima considerando poi che era uno scontro al vertice...forse con un pò di serenità in più anche l'arbitro si può divertire a fare il suo "lavoro".

Sabato 01/12/12
Gracciano vs Montanina 2-2

((R)Martorelli, Lodovichi D.)
La Montanina non era in giornata e ha affrontato l'incontro con il Gracciano al minimo, raccogliendo un solo punto. Nei primi minuti il Gracciano detta i tempi della partita ma appena la Montanina si assesta è un incontro con una sola squadra in campo. Lodovichi Davide ha la palla del vantaggio ma incredibilmnete a porta vuota da pochi metri calcia alto. Si riscatta dopo pochi minuti quando raccoglie un lancio di Martorelli e insacca. Ad avvio di secondo tempo Arca viene atterrato in area e l'arbitro concede il rigore realizzato da Martorelli. E' una brutta Montanina che non riesce mai, in questo campo, ad esprimere un buon gioco ma sopratutto non riesce a mettere la giusta grinta nell'incontro. Al 30' anche Bianchini ha la sua occasione cogliendo la traversa con un colpo di testa e da qui ci sono alcune situazioni concomitanti: la Montanina allenta la sua morsa, il Gracciano aumenta il ritmo e l'arbitro, dopo i fiumi di lacrime versati dai padroni di casa, inizia a fischiare a senso unico concedendo prima un rigore che comunque c'era e che porta il Gracciano a -1, ma poi inverte una serie di rimesse e punizioni nonchè un doppo giallo per un giocatotre locale. A fine tempo la beffa con il pareggio del Gracciano su un calcio d'angolo....anzi no la beffa arriva nell'ultima azione quando Parri viene atterrato in area ma l'arbitro non ha coraggio a concedere il rigore e qui l'atteggiamento lagnoso dei padroni di casa raggiunge il culmine con la richiesta di un giallo per la simulazione. Nel riepilogo non è tanto l'atteggiamento dei padroni di casa, le assenze o le decisioni del direttore di gara ad avere decretato il risultato ma l'incapacità della Montanina di chiudere la partita prima e di concedere quelle due occasioni al Gracciano. A salvarsi Grossi, Arca e l'onnipresente Martorelli, buona anche la difesa, ma per il resto insufficenza.

Sabato 24/11/12
Montanina vs Special Mac 4-0

(2Martorelli, Bartuccelli, Sabatini)
Premetto che chi spera di leggere di una Montanina brutta può subito cambiare pagina. Una Montanina spettacolare nei primi 40 minuti che ha annientato lo special Mac. Un bel gioco, grinta e determinazione sono il carburante che ha alimentato i ragazzi di mister Falconi: subito Bartuccelli ha una ghiotta occasione che però è neutralizzata dal portiere, poi è Trombetti Leonardo che prova dalla distanza ma è centrale e ancora il portiere para. Bella azione sulla sinistra e Farnetani pescato perfettamente in area non riesce a centrare la porta. Il gol arriva al 20' quando Grossi tocca, fuori area, per Martorelli che fa partire un preciso diagonale. La Montanina non è sazia e pressa ancora di più portando a due le reti con una strepitosa giocata di Gomez che mette a sedere difesa e portiere e serve Bartuccelli che tira e centra il palo ma sulla ribatutta insacca. Un sussulto a Moroni arriva al 30' con gli ospiti che colpiscono una traversa con un colpo di testa. La ripresa è meno intensa e i padroni di casa sono più sprecisi e optano per i lanci lunghi. Il tre a zero arriva su una punizione di Martorelli che va a finire all'incrocio deiu pali anche se era solo un cross. Nel recupero Sabatini di testa porta a 4 i gol ben servito da un angolo di Guazzini. Tutti più che sufficenti ma a mio avviso anche oggi strepitosa la partita di Lucio Trombetti che ha sigillato l'area Montanina con un insolita difesa a tre con Filiberti e Bianchini. Martorelli con la doppietta e con addirittura due marcatori ha contrastarlo è stato l'ago della bilancia del centrocampo.

Sabato 17/11/12
Montallese vs Montanina 2-2

(Gomez, Bartuccelli)
Parità nel difficile campo di Montallese: primo tempo per i padroni di casa e secondo per gli ospiti. Pareggio giusto ma da segnalare un arbitraggio sicuramente insufficente. La Montanina parte bene ed è subito pericolosa con Lodovichi Luca ben lanciato da Martorelli ma non centra la porta. I padroni di casa passano in vantaggio già al 10' quando la punta locale, sfruttando un indecisione in area, fredda Moroni con un diagonale preciso. Passano altri 10 minuti e Farnetani segna ma l'arbitro annulla per il fuorigoco e sulla ripartenza il Montallese porta a due il punteggio grazie ad un errore difensivo della Montanina che offre alla punta un occasione che non sbaglia battendo di nuovo Moroni in diagonale. La partita non è bellissima per il buon pressing delle due squadre a centrocampo e la Montanina sussulta a fine primo tempo quando Gomez crossa dalla sinistra e Grossi viene anticipato sulla linea dal difensore. Nel secondo tempo il centrocampo del Montallese si schiaccia sulla difesa e la Montanina ne approfitta per costringere la squadra locale nella propria metà campo. Al 30' Gomez fa partire un potente diagonale dalla destra ed il difensore, in area,lo para (con due mani!) ma l'arbitro non concede il rigore e nel proseguo dell'azione Bianchini tira da fuori area e ancora uno stop di mano di un difensore ma ancora il direttore di gara nega il rigore. Ma il gol è nell'area e poco dopo Gomez raccoglie un cross di Martorelli e insacca. Poco dopo una reazione di un difensore che colpisce con un pugno Sabatini è sanzionata con un giallo ma la Montanina spinge ancora ed arrica al pareggio con Bartuccelli che devia quanto basta ancora un cross di Martorelli. Rgagiunto il pareggio la Montanina si chiude in difesa e gli ultimi minuti il Montallese accellera ma ormai ha speso tutte le energie e così si chiude l'incontro. Ottima squadra il Montallese, eccellente in tutti i reparti ma sopratutto in attacco. Penoso e a tratti fazioso l'arbitraggio.

Sabato 10/11/12
Montanina vs Serre di Rapolano 3-0

(Farnetani, Bartuccelli, Rossi)
Partita combattuta ma non bella dove il pressing al centro campo delle squadre ha chiuso tutti gli spazi per il bel gioco. Il Rapolano è un'ottima squadra ben organizzata sopratutto al centrocampo e attacco e ha messo in forte difficoltà i padroni di casa per la prima mezz'ora. Il vantaggio arriva al 30' su un fallo laterale che Farnetani di testa gira in rete. Il raddoppio
è merito di Martorelli che calcia splendidamente una punizione che sbatte sulla traversa e sulla ribattuta Bartuccelli insacca. Nel secondo tempo le sqaudre si allungano ma le emozioni non arrivano se non per una splendida parata di Moroni su un calcio di punizione e sul tre a zero dove Testini scarta un difensore e a tu per tu con il portiere serve a Rossi la palla del gol. A dieci minuti dalla fine un difensore ferma in modo scorretto Gomez lanciato in porta e l'arbitro lo espelle. Gli ospiti hanno reclamato due calci di rigore. Risultato pesante per le Serre mentre la Montanina può essere contenta di aver ottimizzato la maggior parte di palle gol.

Sabato 03/11/12
Montanina vs Brocca d'Oro 1-2

(Trombetti Leonardo)
Risultato che non rispecchia ciò che è stato espresso in campo. Di sicuro il risultato più giusto(e non sono di parte) sarebbe stata la vittoria per una Montanina che sopratutto nel primo tempo ha giocato divinamnete, e in complesso ha sempre avuto in pugno il gioco....meno che il risultato. Come ho già detto i padroni di casa fanno girare la palla, gioco a destra e sinistra, veramente un bel calcio. Il gol arriva al 20? quando Tromnbetti Leonardo conclude un azione incredibile calciando da fuori un bolide che si insacca al sette. Poco dopo ancora la Montanina è pericolosa con Gomez che calcia fuori un ottimo cross di Martorelli. La Brocca d'Oro è pericolosa con un tiro da fuori che Moroni smanaccia fuori e con una punizione calciata benissimo ma che trova ancora Moroni ad opporsi. Quando ormai il primo tempo era finito gli ospiti raggiungono il pareggio con una punizione dalla sinistra che taglia tutta l'area e trova la devizione vincente dell'ala ospite. Ad avvio diu ripresa dopo pochi minuti ancora una punizione dalla stessa posizione e ancora gol. La Montanina incredibilmente in svamtaggio, rimane compatta e continua a giocare creado un seria incr5edibile di occasioni. Il valzer dei gol non fatti inizia con Lodovichi che servito da Gomez con il portiere in uscita calcia di poco alto, poi è Trombetti Leonardo che ancora da fuori area spara un destro micidiale che il portiere para incredibilmente. E' ancora il portiere ospite a superarsi su un tiro di Gomez. Poi è la volta di Bartuccelli che a pochi centimetri dalla porta, a portiere battuto, si fa rimpallare il tiro poi è Trombetti Lucio che tira da fuori area ma non centra la porta, c'è spazio anche per Filiberti che magicamnete pescato da Martorelli di testa non devia in porta. Infine in una mischia a fine gara è Fabricotti che non riesce a calciare. Che dire la Brocca d'Oro è un ottima squadra ma oggi la Montanina ha giocato meglio e meritava di più. Questo però è il calcio la buona sorte che ci ha accompagnato fino ad ora oggi si è voltata da un'altra parte.

Sabato 27/10/12
San Quirico vs Montanina 0-1

(Martorelli(R))
Nel primo tempo la Montanina domina il centrocampo controllando di fatto l'incontro. Nei primi minuti è pericoloso Trombetti Leonardo da fuori area ma l'ottimo portiere devia in calcio d'angolo. L'occasione più ghiotta è per Rubio che solo di fronte al portiere tenta il pallonetto ma calcia fuori. Ancora Rubio si libera bene sulla sinistra e tenta un improbabile tiro non vedendo Fabbricotti libero sulla destra. L'unica occasione per i padroni di casa è un debole tiro dalla distanza che Moroni para senza muoversi. Nella ripresa le squadre si allungano e le occasioni da rete divenatno numerose: Rubio
ancora solo in area dalla sinistra tira fuori, Grossi in area palla a mezza altezza dalla sinistra calcia alto(era difficile...calciare alto!) ed infine Fabricotti raccoglie un cross di Grossi e a colpo sicuro da pochi metri dalla porta trova il super portiere che para. L'unico tiro degno di nota del San Quirico trova un ottimo Moroni che devia in angolo(era almeno un metro fuori porta!). Il gol arriva a pochi minuti dalla fine del secondo tempo quando un difensore colpisce palla e piede di Grossi in area: calcio di rigore maestralmente segnato da Martorelli. Grosse proteste dei padroni di casa per il rigore, ma l'ingenuità è stata del difensore.Ottimo l'arbitraggio che ha sbagliato solo fischiando un fuori gioco al San Quirico che non c'era...per gli amatori è più che siufficente. Campo stupendo e stupenda Montanina.

Sabato 20/10/12
Montanina vs Castiglion d'O. 2-1

(Gomez, Grossi)
Nel primo tempo i padroni di casa hanno
la meglio sul centro campo e di conseguenza sulla partita. Mentre il Castiglion d'Orcia si avvicina alla porta difesa da Moroni solo su contropiede, la Montanina sfiora il gol prima con Grossi dalla sinistra poi con Trombetti Leonardo che impegna il portiere. Il gol arriva ancora da calcio piazzato con Rubio. Il raddoppio poco dopo con Grossi che sfrutta un indecisione difensiva e beffa il portiere con un pallonetto. Ancora un ultima occasione a fine primo tempo con Rubio che serve una perfetta palla in profondità per Farnetani che però a tu per tu con il portiere si fa neutralizzare il tiro. Nel secondo tempo il Castiglion d'Orcia si impossessa del centro campo e fa lui la partita senza rendersi però pericoloso. Al 20' Moroni fa un miracolo su un calcio di punizione ma poco dopo si deve arrendere ad un tiro da distanza ravvicinata al termine di un batti e ribatti in area. I padroni di casa potrebbero mettere al sicuro il risultato ma Fabricotti si fa parare un tiro al termine di un azione di contropiede. Partita correttissima.

Sabato 13/10/12
Montanina vs San Casciano 2-2
(BIanchini, Sandroni)
La Montanina gestisce bene il gioco ma non riesce ad essere incisiva in fase offensiva arrivando al tiro solo dalla distanza con Sandroni che è pericoloso con un tiro che va di poco a lato. Il San Casciano é ben piazzata in campo e sfrutta la sua brava punta con lanci lunghi saltando il centropcampo di dominio dei padroni di casa. Nonostante la palla è perlopiù gestita dalla Montanina gli ospiti passano in vantaggio con un fortunoso rimpallo che fa arrivare la palla allla punta che a pochi metri da Moroni
segna. La Montanina reagisce a capo basso con una gran confusione e perdendo le trame che fino al 30' aveva tessuto. Così invece del pareggio arriva la doccia freda con una punizione spettacolare che si infila al sette della porta dei locali. Nel secondo tempo forze fresche e un San Casciano forse troppo sicuro dei due punti, fanno prendere campo alla Montanina che schiaccia letterlamente gli ospiti nella loro metà campo. Dopo l'uscita della punta ospite, finisce anche il pericolo del contropiede e la Montanina arriva al pareggio con un bolide su punizione di Sandroni che si stampa sulla traversa ma che Bianchini corregge in porta. Passano pochi minuti e la Montanina reclama un rigore per un tiro stoppato con le mani e poco dopo centra un altra traversa ancora su punizione ancora con Sandroni, Sandroni che si fda perdonare a pochi minuti dalla fine quando insacca, sempre su punizione. C'è tempo anche per sperare nella vittoria ma un bel tiro di Grossi viene respinto da un difensore. La Montanina pareggia una partita difficile con una buona squadra, e forse con un briciolo di fortuna in più...

Sabato 06/10/12
Montanina vs Montisi 0-0
Avvio positivo della Montanina che non riesce ad imporsi in casa contro il Montisi. Partita decisamente corretta ed equilibrata. Nel primo tempo una buona occasione per Fabbricotti ed una bella parata di Dominici. Nel secondo tempo mister Raffa tenta la carta vincente con una difesa a 3 ma ottiene solo una maggiore vulnerabiltà difensiva e un bel tiro di Sandroni neutralizzato dal portiere.. Il pareggio oggi era il risultato più giusto..

 

 

 

 

 


 

Indietro